Olanda riconosce genocidio armeno

La Turchia condanna. Nuovo scontro Ankara-l'Aja

(ANSA) - ISTANBUL, 23 FEB - La Turchia "condanna con forza la decisione della Camera dei rappresentanti dell'Olanda di riconoscere gli eventi del 1915 come un genocidio". Lo scrive in una nota il ministero degli Esteri di Ankara, definendo la mozione approvata ieri sera all'Aja come "infondata" e "non legalmente vincolante". Secondo molti storici furono oltre un milione gli armeni uccisi durante la prima guerra mondiale sotto l'impero ottomano, ma Ankara contesta il bilancio di morti e sostiene che non si sia stato un "genocidio" pianificato ma l'effetto di un conflitto civile. Il governo olandese ha comunque fatto sapere che non intende dare seguito alla mozione approvata dal Parlamento, spiegando che il riconoscimento di un genocidio da parte dell'Aja avviene solo se c'è una risoluzione vincolante del Consiglio di sicurezza dell'Onu o una sentenza di un tribunale internazionale. In casi analoghi avvenuti in passato, come nel 2016 in Germania, Ankara aveva richiamato il suo ambasciatore.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA