• Francia: Nordahl Lelandais confessa l'uccisione della piccola Maelys

Francia: Nordahl Lelandais confessa l'uccisione della piccola Maelys

Il trentaquattrenne maggior indiziato nella scomparsa a fine agosto della bimba

Nordahl Lelandais, il trentaquattrenne maggior indiziato nella scomparsa a fine agosto della piccola Maelys, nel sud della Francia, ha "confessato" di essere legato alla morte della bambina: è quanto riferisce Bfm-Tv.

Dopo mesi passati a negare ogni coinvolgimento, Lelandais ha cominciato oggi a cooperare con gli inquirenti dicendosi responsabile per la tragica scomparsa. L'uomo già sospettato di essere un serial killer - è già indagato per la scomparsa di un militare nella regione di Grenoble - non ha precisato le circostanze del dramma, ne come ha seppellito il corpo di Maelys. Nell'odierno interrogatorio con i magistrati, Lelandais ha auspicato che il corpo della bimba venga ritrovato assicurando che poterà gli inquirenti nel luogo in cui l'ha seppellita. Ad accelerare l'inchiesta dopo 6 mesi di stallo è stata una micro-traccia di sangue rinvenuta nell'auto di Lelandais e che corrisponde a quello di Maely

L'arresto il 7 settembre 2017 di Lelandais


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA