• Mosca: uccide una bimba e le mozza la testa, arrestata babysitter killer

Mosca: uccide una bimba e le mozza la testa, arrestata babysitter killer

Ha minacciato farsi saltare ma non è chiaro se avesse esplosivo. Era da un anno con la famiglia

Uccide una bimba e le mozza la testa, poi inneggia ad Allah. E' accaduto a Mosca dove una donna si è avvicinata alla stazione della metropolitana Oktiabriskoie Pole di Mosca, zona semi-centrale della capitale, brandendo la testa mozzata di una bimba e urlando 'Allah akbar'. La donna è stata arrestata. Si chiama Gyulchehra Bobokulova e ha 39 anni, dopo aver ucciso la piccola Nastia M ha dato fuoco all'appartamento. Lo riporta LifeNews. Secondo l'emittente, l'infanticidio sarebbe stato commesso in seguito al "tradimento del marito" della Bobokulova. Non è chiaro al momento quale sia il legame tra i due fatti. La donna viene descritta come in stato confusionale. Il crimine non sarebbe dunque di matrice terroristica.

La donna lavorava da un anno per la famiglia della piccola Nastia. I genitori - in stato di shock e affidati alle cure degli psicologi - la descrivono come una "professionista" sempre "affidabile". Ultimamente però si lamentava del rapporto col marito ed era spesso "nervosa". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA