Spagna: processo Infanta, marito nega

Urdangarin ha respinto ogni responsabilità in malversazioni

    Il marito dell'Infanta Cristina, la sorella di re Felipe VI di Spagna, ha negato all'inizio della sua deposizione al processo di Palma di Maiorca ogni responsabilità nelle presunte malversazioni della Fondazione Noos da lui presieduta. Urdangarin ha detto che nella Fondazione aveva "principalmente un ruolo di supervisione dei progetti" e non si curava della gestione finanziaria né di quella del personale. Il cognato di re Felipe e la moglie sono accusati con altri 15 imputati per il presunto dirottamento, 10 anni fa, di 6 milioni di euro di danaro pubblico destinato alla Fondazione Noos per la promozione di eventi sportivi.
    Sotto lo sguardo sempre attento della moglie, seduta nell'ultima fila fra gli imputati, Urdangarin ha più volte risposto pacatamente ma evasivamente alle domande del procuratore Horrach. "'Suppongo, non lo so, non ricordo', sono le espressioni più usate da Urdangarin" rileva El Pais online.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA