• Colonia: violentata ragazza di 22 anni a Carnevale. Fermato profugo afgano

Colonia: violentata ragazza di 22 anni a Carnevale. Fermato profugo afgano

L'abuso dopo averla picchiata fino a svenimento

Una ragazza di 22 anni è stata vittima di uno stupro, nel corso del Carnevale di Colonia. Lo riporta Bild on line, rivelando che subito dopo la denuncia è stato fermato dalla polizia un profugo afgano di 17 anni. La ragazza sarebbe stata intercettata alle 3 del mattino per strada dal giovane che le ha mostrato materiale pornografico sul cellulare, secondo quanto riferisce una portavoce delle forze dell'ordine al tabloid. Il ragazzo si poi è avventato su di lei, picchiandola fino a farle perdere i sensi. Appena rinvenuta, la vittima ha capito essere stata anche violentata.

Salvini, coscienze Renzi-Merkel sporche di sangue - "Ancora violenza a Colonia. Una ragazza di 22 anni è stata prima picchiata e poi violentata da un "profugo" afgano di 17 anni, ospite di un centro di accoglienza. Le coscienze della Merkel e dei buonisti alla Renzi sono sporche di sangue. A casa!!". Lo scrive su facebook il segretario della Lega Nord Matteo Salvini.

Calderoli, nuovo stupro,soluzione è chiudere confini - "Dopo quello che è successo la notte di Capodanno, a Colonia si è ricominciato a vivere il medesimo incubo ieri sera, in occasione dell'avvio dei festeggiamenti per il Carnevale. Evidentemente non è stata sufficiente la raccomandazione alle donne da parte del sindaco buonista, di tenersi a un braccio di distanza dagli stranieri, cosa che in simili occasioni è piuttosto difficile fare. 22 finora i reati sessuali denunciati, compreso l'ennesimo stupro da parte di un immigrato, che ha picchiato una 22enne tedesca fino a farle perdere i sensi per poi abusare di lei. È ogni giorno più evidente il fallimento delle politiche di accoglienza, che hanno creato solo tensione sociale alimentando episodi di violenza inaudita. La soluzione rimane sempre la stessa: chiudere le porte, rispedire fuori dai confini chiunque non abbia diritto a rimanere, applicare la castrazione chimica per chi si rende colpevole di reati di natura sessuale". Lo scrive su Facebook Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA