• Usa: rivolta cowboy, Fbi diffonde video uccisione rancher

Usa: rivolta cowboy, Fbi diffonde video uccisione rancher

'In nome trasparenza', per dimostrare legittimita' azione agenti

Con una mossa inaspettata, l'Fbi ha diffuso un video per dimostrare la legittimita' dell'intervento della polizia quando ha ucciso l'altro ieri, ad un posto di blocco sulla US Highway 395, Robert 'Lavoy' Finicum, 56 anni, un rancher dell'Arizona, uno dei partecipanti alla cosiddetta rivolta dei cowboy in Oregon. Una uccisione "a sangue freddo", secondo i sostenitori del gruppo di allevatori armati che dai primi di gennaio ha occupato un ufficio federale all'interno di una remota riserva naturale per protestare contro la progressiva espansione nel west delle proprieta' statali.


    L'Fbi ha reso noto il video, ripreso da un proprio aereo, "nell'interesse della trasparenza", con l'obiettivo di calmare la protesta. Nelle immagini si vede Finicum uscire da un camion, fermato ad un posto di blocco, e camminare sulla neve circondato dai poliziotti. Secondo l'Fbi, "in almeno due occasioni" l'uomo "ha avvicinato la sua mano destra verso una tasca nella parte sinistra della sua giacca", dove aveva "una pistola carica semi automatica calibro 9 mm". A quel punto, dopo avergli ordinato di arrendersi, i poliziotti gli hanno sparato. Nell'operazione sono stati arrestati anche i capi della rivolta, uno dei quali ha invitato i manifestanti a tornare a casa.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA