Ex schiave sesso filippine contro Tokyo

Violentate da soldati giapponesi durante II/a guerra mondiale

(ANSA) - BANGKOK, 6 GEN - Un gruppo di "donne di piacere" filippine, violentate da soldati giapponesi durante la Seconda guerra mondiale, ha chiesto un risarcimento a Tokyo. La mossa segue di pochi giorni l'accordo tra Giappone e Corea del Sud con il quale il governo nipponico si è impegnato a versare un miliardo di yen (7.800 euro) alle sudcoreane ancora in vita.
    Isabelita Vinuya (84 anni), leader del gruppo "Malaya Lolas" ('donne liberate'), ha esortato il governo di Manila a sostenere la loro richiesta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA