Bnl: accordo con Copernico, spazi per smart working in città

Riqualificazione immobili banca. Si parte con centro Roma

(ANSA) - ROMA, 18 GIU - Rivalutare il patrimonio immobiliare di Bnl, riqualificando anche lo spazio urbano e offrendo spazi e servizi per l'accelerazione del business attraverso soluzioni per lo smart working. Questo l'obiettivo dell'accordo fra il gruppo bancario e Copernico che hanno siglato la partnership "Smarter Together" che partirà con ClubHouse Barberini: un membership club votato al business e dedicato a C-Level e professionisti di alto profilo che troveranno la loro casa nel centro di Roma, in via di S. Basilio, 48. Un progetto innovativo per la città capitolina che sarà inaugurato con una serie di eventi ed iniziative culturali il 19 e 20 giugno prossimi. La partnership offre inoltre a Copernico la possibilità di ampliare sul territorio italiano il portfolio di proprietà in gestione e la community di professionisti e aziende, favorendo la nascita e crescita di nuovi business all'interno di un ecosistema virtuoso in cui è facilitato l'incontro tra capitali d'impresa, investitori, start-up e imprese. Bnl metterà a disposizione del network Copernico alcuni immobili di sua proprietà, in città quali Roma, Bologna Varese e Cagliari, in cui attraverso una piattaforma di knowledge sharing si creeranno ambienti di lavoro funzionali e confortevoli, che saranno anche luoghi di aggregazione e condivisione di idee ed esperienze, arricchiti da iniziative ed eventi che promuovono lo sviluppo economico e il benessere della community.
    Con questa iniziativa, Bnl e Copernico contribuiranno anche a una riqualificazione urbana delle città interessate, offrendo una nuova vita a luoghi dismessi, salvaguardando l'ambiente e migliorando il modo di vivere delle persone. BNL prevede di estendere l'applicazione dello stesso modello ad altre sedi nelle quali la Banca opera, tra cui: Brescia, Genova, Napoli, Prato, Alessandria e Novara.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who