Imprese, con gestione rischi +31% Roi

Emerge da analisi realizzata da Cineas e centro studi Mediobanca

(ANSA) - MILANO, 27 SET - Le medie imprese italiane che gestiscono i rischi ottengono un +31% dell'indice di redditività del capitale investito (Roi). E' quanto emerge dalla quinta edizione dell'indagine sulla diffusione del risk management nelle medie imprese italiane che il Consorzio universitario non profit fondato dal Politecnico di Milano (Cineas) realizzata in collaborazione con l'area studi Mediobanca. Alla presentazione dell'indagine ha partecipato il il vice presidente di Confindustria, Alberto Baban. Il presidente di Cineas, Adolfo Bertani, afferma: "Per il secondo anno consecutivo si evidenzia una correlazione positiva tra gestione integrata dei rischi e il Roi delle aziende che si concretizza in un terzo di ritorni in più. Inoltre, le aziende che utilizzano gli strumenti del risk management nei processi di governance d'impresa più globali e strategici dimostrano di avere maggiore tendenza all'innovazione e le caratteristiche migliori per competere nei contesti di industry 4.0".
    L'indagine ha coinvolto 272 medie imprese manifatturiere italiane. Si tratta di imprese di proprietà familiare fondate nei primi anni settanta alla guida delle quali, nella maggioranza dei casi, sono impegnate le prime due generazione (41% ciascuna); il fatturato medio delle aziende del campione è di 61 milioni di euro con 153 dipendenti.
    Il direttore dell'ufficio studi di Mediobanca, Gabriele Barbaresco, ha evidenziato che nel campione d'indagine si "evidenzia una correlazione positiva tra profittabilità operativa e peso assegnato alle life skills rispetto alle competenze tecniche".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who