Borsa: Europa debole, Londra -1,8%

Milano piatta, Gedi corre su prezzo offerta, scivola Azimut

(ANSA) - MILANO, 3 DIC - Mercati azionari del Vecchio continente in negativo dopo l'avvio pesante di Wall street, con i listini che scontano anche le dichiarazioni del presidente Usa Trump che allontana una pace commerciale con la Cina.
    Londra in particolare perde l'1,8% con forti vendite sui titoli dell'energia e delle materie prime, mentre Parigi cede oltre un punto percentuale con Francoforte e Milano (Ftse Mib +0,05%) sempre in bilico sulla parità.
    In Piazza Affari, nel paniere principale i titoli migliori sono Diasorin e Amplifon che salgono di oltre due punti percentuali, con Ferrari che cresce dell'1,6% anche in scia a un report positivo di Goldman Sachs. Piatta Unicredit dopo la presentazione del piano strategico, debole Mediaset (-1,2%) con la controllata spagnola ancora in forte calo (-2,4%). In ribasso di due punti percentuali Ubi, scivola del 2,6% Azimut.
    Tra i titoli a minore capitalizzazione Gedi (+60% a 0,45 euro) si allinea al prezzo dell'offerta mentre Cir scende del 7% dopo i rialzi precedenti.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who