Libri: Comin e i segreti della comunicazione integrata

Le nuove leve per la reputazione e il successo delle imprese

Nuove strategie di comunicazione per nuovi consumatori e nuove tecnologie. E' questo l'orizzonte che traccia il nuovo libro a cura di Gianluca Comin "Comunicazione integrata e reputation management" (Luiss University Press). "Nello scenario attuale, sono profondamente cambiate le leve per la gestione della comunicazione, della reputazione, e più in generale per il successo dell'impresa. È pertanto fondamentale continuare a formarsi, per interpretare le evoluzioni e mettere in atto strategie di successo", dichiara l'autore Gianluca Comin.

Il libro analizza l'evoluzione della comunicazione d'impresa, che ha portato a un lento ma inarrestabile processo di innovazione dei canali e a un aumento della complessità della gestione. La stessa evoluzione ha innescato la necessità per le imprese di adottare un approccio orientato al cosiddetto e-business, per affrontare processi e sistemi di comunicazione. L'autore ha vissuto questi processi in prima persona, come presidente della società di consulenza strategica di comunicazione e lobbying Comin and Partners, che ha fondato nel 2014. In precedenza, è stato per dodici anni alla guida della direzione Relazione esterne del Gruppo Enel e, ancora prima, in Telecom Italia e Montedison, oltre ad aver presieduto, per due mandati, la Ferpi - Federazione Relazioni Pubbliche Italiana.

"Questo manuale - afferma Comin - intende fornire un insieme strutturato di conoscenze e competenze chiave, che possano favorire la gestione della comunicazione in maniera strategica non solo ai professionisti della comunicazione, ma anche ai manager e leader d'azienda per realizzare progetti di successo". Il libro ospita i contributi di diversi esperti del settore, che presentano le esperienze aziendali in cui sono stati direttamente coinvolti e ha una prefazione di Paolo Boccardelli, dean della Luiss Business School, dove Comin dirige l'executive program in Corporate communication.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who