Banche:Enria, fusioni per digitale

Su Handelsblatt, 'mito' richiesta maggiore riserva di capitale

Le banche dovranno investire una grande quantità di denaro nel loro passaggio al digitale "e non vedo come questo possa accadere senza consolidamento e fusioni": lo ha detto il presidente del consiglio di Vigilanza della Bce Andrea Enria in un intervento al convegno organizzato da Handelsblatt, "European Banking Regulation", a Francoforte e ripreso sul quotidiano di oggi. Il problema delle fusioni tra banche di stati diversi è che in diversi stati membri della Ue ci sono norme diverse, ha sostenuto Enria. La valutazione di molti operatori che in una fusione bancaria sia richiesta una riserva di capitale maggiore (capital buffer) "è un mito", sottolinea Enria. "Noi trattiamo una banca che nasce da una fusione come ogni altra banca" ha detto il presidente della Vigilanza.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who