Borsa: Milano già (-0,4%), sprint Juve

Spread stabile a 137 punti, prese di beneficio, corre Gedi

(ANSA) - MILANO, 14 OTT - Piazza Affari si conferma debole (Ftse Mib -0,4%) a causa delle prese di beneficio dopo la corsa di venerdì scorso sulla scia dell'accordo tra Usa e Cina sui dazi. Come gli altri listini Europei, la Borsa di Milano è alle prese oggi con la Brexit e con l'intervento militare della Turchia in Siria. Stabile lo spread a 137 punti, a beneficio di Banco Bpm (+1,65%), mentre il calo del greggio (Wti -2,12%) blocca Eni (-0,95%), Saipem (-1,29%) e Tenaris (-2,7%), maglia nera tra le blue chip. Agli antipodi Juventus (+2,67%), che sta cercando di reclutare il danese Christian Eriksen dal Tottenham, spuntandola sul Real Madrid. Bene Amplifon (+1,5%) ed Fca (+1,13%) insieme a Pirelli (+0,85%), in linea con gli altri automobilistici europei, che resistono alle prese di beneficio in corso in tutto il Continente. Giù Tim (-0,52%), in cerca del nuovo presidente, bene Mediaset (+1,44%), brillante Gedi (+14,4%), dopo un lungo congelamento al rialzo a seguito dell'offerta di Carlo De Benedetti a Cir, respinta dai figli.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who