Cnel: Bce diventi prestatore Stati

Documento con 11 proposte riforma banche e ruolo Francoforte

(ANSA) - ROMA, 14 AGO - "L'Unione Europea ripensi il bail-in, la cui applicazione ha sollevato non poche perplessità, e completi la riforma strutturale della Bce che deve diventare banca prestatore di ultima istanza per assicurare il debito pubblico di ogni Paese membro, convincere i mercati della loro solvibilità e difenderli dalle manovre speculative".
    Lo scrive il Cnel in un documento sul processo d'integrazione dell'Unione bancaria europea, approvato dall'Assemblea e condiviso dalle parti sociali e dalle forze produttive, contenente "11 proposte ben definite sulla riforma del sistema bancario europeo, il ruolo della banca centrale e il bail-in, nell'ottica di un recupero del clima di fiducia tra gli Stati membri".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who