Borsa: Asia in calo, rimbalza Cina

Caccia ai titoli dei fornitori di Huawei

(ANSA) - MILANO, 21 MAG - Ancora una seduta 'mista' per le Borse in Asia ma questa volta è la Cina a rimbalzare. Debole invece Tokyo (-0,14%) appesantita dal calo dei tecnologici sul caso Huawei. Lo yuan invece si è stabilizzato e l'indice Shanghai guadagna l'1,23% e lo Shenzhen l'1,75 per cento. A Taiwan il listino chiude in rialzo dello 0,64%, in Corea dello 0,27 per cento. Ora la scommessa del mercato è che siano le stesse aziende cinesi a compensare le forniture negate dagli Usa. Sanchuan Wisdom Technology ha preso il volo (+9,93%) insieme a Archemind Technology Nanjing (+10%), bene anche i competitor come Samsung che ha guadagnato il 2,86%, Tencent l'1,1%, Aac Technologies il 2,8%. China Molybdenum, il maggior produttore di questo metallo raro (usato nella produzione dell'acciaio), ha fatto un balzo del 6,8% con scambi dell'85% superiori alla media.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia


      Vai al sito: Who's Who