Borsa: Milano chiude debole con banche

Attesa su voto europeo, spread in lieve calo a 276 punti

(ANSA) - MILANO, 17 MAG - Piazza Affari archivia la settimana debolmente (Ftse Mib -0,22% a 21.105 punti), così come il resto delle Borse europee. A frenare i listini è, da una parte, l'incertezza del dialogo tra Cina e Usa sui dazi e, dall'altra, l'avvicinarsi del voto europeo. Tiene però lo spread tra btp e bund che chiude la giornata in lieve calo a 276 punti. Ad cedere sono soprattutto le banche dopo il rimbalzo della vigilia. Male soprattutto Banco Bpm (-3,2%) e, a seguire, Creval (-2,84%), Ubi (-2,03%) e Unicredit (-2,02%). Il divorzio tra la Juventus e Massimiliano Allegri non provoca scossoni al titolo che registra un rialzo dell'1,7 per cento. Segno positivo anche per Moncler (+1,33%) e Salini (+1,1%) mentre si allungano i tempi per il salvataggio di Astaldi (-1,18%). Tiene poi Fca (+0,94%) nonostante il calo delle immatricolazioni in Europa. Tra i titoli sotto vendita invece Saipem (-2,84%) e Poste (-2,23%).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who