Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

Pil +0,8% nel 2019. Solo nel 2024 si torna ai livelli del 2007

Per tornare ai livelli all'anno precedente l'avvio della crisi, al 2007, dobbiamo ancora recuperare 4,2 punti percentuali di Pil e 19,2 punti di investimenti. Per tornare ai livelli pre crisi bisognerà attendere il 2024.

E' quanto calcola la Cgia di Mestre che, rielaborando dei dati di Prometei, stima per il prossimo anno una crescita del Pil attono allo 0,8% ed evidenzia anche il rischio di una manovra bis.

"Non è da escludere - scrive nel rapporto dedicato alla crescita dell'Italia - che se la crescita del Pil dovesse essere molto meno del +1% stimato dal Governo Conte, quest'ultimo dovrà approvare una manovra correttiva già prima dell'estate".

A distanza di 10 anni - calcola la Cgia - i consumi delle famiglie sono meno dell'1,9% e il reddito disponibile, sempre delle famiglie, è in calo del 6,8%. In materia di lavoro, l'occupazione è aumentata dell'1,7%, mentre il tasso di disoccupazione è salito dell'84,4%. Se nel 2007 il tasso di coloro che erano alla ricerca di un'occupazione si attestava al 6,1%, nel 2018 è salito al 10,5%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who