Borsa, Asia in calo con Cina e shutdown

Giù future Europa e Usa, oggi verbali Bce e discorso Powell

(ANSA) - MILANO, 10 GEN - Prese di beneficio sulle Borse asiatiche, che chiudono in ribasso e interrompono la serie di rialzi di inizio anno, scatenata dalla disponibilità dalla Fed a rallentare la stretta sui tassi e dalle schiarite sulla guerra commerciale tra Cina e Usa.
    Tokyo ha ceduto l'1,29% mentre Shanghai (-0,36%), Shenzhen (-0,27%) e Seul (-0,07%) hanno segnato cali frazionali e Sydney ha chiuso in lieve rialzo (+0,29%). Poco mossa Hong Kong sul finale di seduta (-0,02%). Negativi anche i future sull'Europa e su Wall Street.
    A raffreddare gli entusiasmi i dati sull'inflazione in Cina, che conferma i segnali di rallentamento di Pechino mentre sui mercati continua a pesare lo stallo sullo shutdown negli Usa e l'ottimismo sui negoziati tra Cina e Usa - Pechino parla di "estesi, profondi e dettagliati dialoghi" - deve fare i conti con l'assenza di dettagli. In giornata sono attesi i verbali della Bce, il discordo del presidente della Fed Jerome Powell e i dati su occupazione e mercato immobiliare Usa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who