Borsa: Asia tiene con telefonata Usa-Cina, sterlina debole

Incognite Huawei e Brexit frenano rimbalzo.Salgono future Europa

  Seduta di tregua per le Borse asiatiche, reduci dalle turbolenze per il caso Huawei. I listini hanno chiuso in ordine sparso, con Tokyo (-0,3%) e Seul (-0,04%) sotto la parità e Sydney (+0,4%), Shenzhen (+0,8%) e Shanghai (+0,4%) in lieve rialzo. Hong Kong avanza dello 0,2%.
    Una telefonata tra il vicepremier cinese Liu He e il segretario al Tesoro, Steven Mnuchin, ha evidenziato come il dialogo sul commercio tra Usa e Cina prosegua nonostante l'arresto di 'Lady' Huawei. Ma gli investitori restano molto cauti, alla luce delle incognite che aleggiano sulla guerra commerciale mentre in Europa si riapre la ferita della Brexit, dopo il rinvio del voto parlamentare in Gran Bretagna.
    La sterlina resta così vicina ai minimi da 20 mesi sul dollaro, a 1,25 e tratta a 1,105 sull'euro. I future sull'Europa sono positivi, con i listini del Vecchio Continente che proveranno a rimbalzare nonostante la Brexit e le tensioni attorno alla manovra italiana.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia


Vai al sito: Who's Who