Borsa, Milano maglia nera con Mediaset

Sale Astaldi, giù Salini. Male le banche, tengono le utility

(ANSA) - MILANO, 10 DIC - Avvio in calo per Piazza Affari con il Ftse Mib (-0,84%) prossimo ai minimi degli ultimi due anni.
    Il listino milanese è fanalino di coda in un'Europa nervosa per i timori legati al caso Huawei e nell'attesa dell'incerto voto di domani sulla Brexit. Lo spread Btp-Bund si mantiene attorno ai 290 punti base in attesa degli aggiustamenti alla manovra con cui il governo spera di schivare una procedura di infrazione della Ue. Sul listino milanese soffre Mediaset (-4,4%), su cui Jp Morgan ha tagliato a 2 euro il target price, mentre i timori sulla guerra dei dazi affossano Fca (-3,2%), Stm (-2,7%), Ferragamo (-2%), Ferrari (-2,%) e Cnh (-2%). Male anche i bancari con Ubi (-1,6%), Intesa (-1,1%) e Unicredit (-1%) mentre tiene Banco Bpm (-0,5%) il cui cda dovrebbe oggi approvare la cessione di circa 8 miliardi di euro di Npl. Limitano i danni le utility con Enel (-0,1%), Snam (-0,1%) e A2A (-0,3%). Sale Astaldi (+0,9%) che entro metà dicembre dovrebbe ricevere l'offerta di Salini (-1,8%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who