Fed pesa su Borse Asia, male le cinesi

Timori per nuova stretta tassi e per frenata economia Pechino

(ANSA) - MILANO, 9 NOV - I mercati azionari asiatici sono in ribasso dopo il risultato post-elettorale di Wall Street e dopo che la Fed ha confermato che continuerà ad aumentare i tassi di interesse, aprendo la porta a una nuova stretta in dicembre. I listini cinesi risentono del calo delle banche dopo che il governo di Pechino sta pensando di imporre che una quota dei nuovi prestiti sia destinata alle imprese private, con il rischio che il sistema possa accumulare npl. Tokyo ha perso l'1,05%, appesantita anche dalle prese di profitto dopo i recenti rialzi, Seul ha ceduto lo 0,3% e Sydney lo 0,1%. I timori sulla crescita della Cina, alimentati dal modesto rialzo dei prezzi al consumo e dai dati deboli sulle vendite di auto, hanno contribuito ad affondare Shnaghai e Shenzhen, entrambe in calo dell'1,4% e pesano su Hong Kong che, a scambi ancora aperti, scivola del 2,4%. Tra i dati macro attesi oggi, ci sono l'indice dei prezzi alla produzione Usa e quello della fiducia della università del Michigan e il Pil della Gran Bretagna.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who