Tria, su stime defaillance tecnica Ue

Governo impegnato a rispettare 2,4% deficit deciso da Parlamento

(ANSA) - ROMA, 8 NOV - "Le previsioni della Commissione europea relative al deficit italiano sono in netto contrasto con quelle del Governo italiano e derivano da un'analisi non attenta e parziale del Documento Programmatico di Bilancio (DPB), della legge di bilancio e dell'andamento dei conti pubblici italiani, nonostante le informazioni e i chiarimenti forniti dall'Italia".
    E' il commento del ministro dell'Economia Giovanni Tria che si dice "dispiaciuto" della "défaillance tecnica della Commissione". Nonostante la prosecuzione del dialogo con Bruxelles "rimane il fatto - rimarca Tria - che il Parlamento italiano ha autorizzato un deficit massimo del 2,4% per il 2019 che il Governo, quindi, è impegnato a rispettare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who