S&P, Governo indebolisce crescita, conti a rischio - IL GIUDIZIO

Stime Pil ottimistiche. Non cambiare Fornero. Rischi per banche

Standard & Poor's conferma il rating dell'Italia a 'BBB' ma rivede al ribasso l'outlook a negativo da stabile. E avverte: le misure del governo ''peseranno sulla performance economica e finanziaria'' del Paese mettendo a rischio ''la graduale ripresa'' e minando la sotenibilita' di lungo termine dei conti pubblici, soprattutto con il parziale capovolgimento della legge Fornero.

- PIL, DEFICIT E DEBITO: Rivendendo al ribasso le stime di crescita sull'Italia all'1,1% sia per quest'anno che per il prossimo, Standard & Poor's descrive le stime del governo sulla crescita ''ottimiste'' e prevede che il deficit si attesti l'anno prossimo al 2,7%, superiore quindi al 2,4% previsto da Palazzo Chigi. ''Non ci attendiamo piu' che il debito rispetto al pil continui sulla traiettoria di calo. Prevediamo che resti fermo agli attuali livelli elevati del 128,5%'' spiega Standard & Poor's, secondo la quale il piano di bilancio del governo rappresenta un'inversione rispetto alla precedente strada intrapresa di risanamento di bilancio e questo ''indebolira' probabilmente la posizione di bilancio dell'Italia e le sue prospettive economiche''.

- OUTLOOK NEGATIVO: L'oulook negativo riflette il rischio che le decisioni del governo di aumentare l'indebitamento pubblico, al di la' di esacerbare la gia' debole posizione di bilancio dell'Italia, soffochino la nascente ripresa del settore privato. L'oulook negativo vuol dire che S&P potrebbe tagliare il rating nei prossimi 24 mesi se il pil crescera' meno delle attese e se il deficit e il debito saranno decisamente superiori alle attese. ''Potremmo rivede l'outlook a stabile se la ripresa accelerera', consentendo al debito di calare'' e ci saranno ''ulteriori significativi progressi'' nel settore finanziario.

- BANCHE: L'aumento dei rendimenti sui titoli di stato italiani ha effetti negativi sull'accesso delle banche ai finanziamenti sul mercato dei capitali: ''un ulteriore aumento dei rendimenti potrebbe ridurre la capacita' delle banche di finanziare l'economia italiana''.

- PENSIONI: ''Data l'ampiezza del cambiamento demografico in corso in Italia'' le misure del governo per capovolgere parzialmente la Fornero se ''attuate in pieno invertiranno i guadagni'' realizzati con la riforma e ''minacceranno la sostenibilita' di lungo termine dei conti pubblici''.

- CONFERMA RATING: La conferma della valutazione BBB si basa sul fatto che l'economia italiana e' ricca e diversificata.

- REDDITO CITTADINANZA: Influenzera' le dinamiche sul mercato del lavoro perche' potrebbe mettere sotto pressione i salari e disincentivare chi cerca un'occupazione.

- INVESTIMENTI: Il governo ha adottato la flat tax per incoraggiare gli investimenti. ''Riteniamo che il piano del governo di aumentare gli investimenti pubblici sosterra' la crescita economica , soprattutto se le autorita' avranno successo nel rimuovere gli ostacoli amministratici''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who