Borsa: Europa debole dopo Wall Street

Pesa calo materie prime e settore credito con Deutsche Bank

(ANSA) - MILANO, 7 SET - Mercati del Vecchio Continente in calo dopo l'avvio di Wall Street. Londra è al momento la Borsa più pesante e perde oltre un punto percentuale anche sulla debolezza dei gruppi delle materie prime (Antofagasta e Glencore -3%, quest'ultima dopo aver girato a Qatar la sua quota in Rosneft), mentre Madrid e Milano cedono lo 0,9%. Poco sotto la parità Francoforte e Parigi. Deboli le banche dopo la scelta della cinese Hna, primo azionista di Deutsche Bank, di vendere la sua quota nell'istituto, che a Francoforte scende di oltre due punti percentuali.
    In Piazza Affari comunque la corrente di vendite sul comparto si sta attenuando con Unicredit e Intesa che cedono circa un punto e mezzo, mentre tra gli industriali Tenaris è in calo del 2,5%. Debole Atlantia, che perde l'1,8% sotto quota 18 euro.
    Accelera Tim (+1,2%) mentre Ferragamo sale del 2,2%. Tra i titoli a minore capitalizzazione Autostrade meridionali cresce di oltre il 10%, mentre Astaldi è in calo di quasi il 4%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who