Borsa:Milano frena (-1,8%),giù Unicredit

Pesano Stm e Intesa, semestrale spinge Unipol e UnipolSai

(ANSA) - MILANO, 10 AGO - Piazza Affari rallenta a fine mattinata (Ftse Mib -1,8%), confermandosi ultima in Europa per effetto della crisi in Turchia, con la lira in calo del 7% sul dollaro. Pesa Unicredit (-3,18%), che controlla il 41% di Yapi Kredi (-1,96% a Istanbul), ma scivolano anche Intesa (-2,31%) e Ubi (-1,64%). La crisi in Turchia non risparmia Fca (-2,24%), che possiede il 38% di Tofas, che produce per conto del Lingotto diversi modelli di auto e veicoli commerciali. Scivola poi Stm (-4,72%), maglia nera del listino principale di Piazza Affari in sintonia con gli altri titoli del settore in giro per il mondo.
    In una giornata difficile per l'intero listino fanno eccezione Unipol (+1,49%), tornata in utile nel primo semestre e UnipolSai (+2,13%) il cui risultato netto è più che raddoppiato. Tra i titoli a minor capitalizzazione congelata al rialzo Ceramiche Ricchetti (+8,53% teorico a 0,22 euro), dopo l'Opa di QuattroR Sgr a 0,21 euro per azione. Sotto pressione Bim (-3,56%), Lazio (-2,92%) e Mondadori (-2,9%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who