G20: rischi da stretta monetaria veloce

No a svalutazioni competitive cambi. Occhio a criptoassett

- Una veloce stretta monetaria è un rischio per la crescita globale. Lo afferma il G20 nel comunicato finale diffuso al termine della riunione dei ministri finanziari e dei governatori delle banche centrali.
    L'avvertimento arriva mentre e' in corso la riunione della Fed, che domani dovrebbe alzare i tassi di interesse di un quarto di punto.Il G20 si impegna ad astenersi da svalutazioni competitive dei tassi di cambio. Lo affermano i ministri delle finanze e i governatori delle banche centrali del G20 nel comunicato finale diffuso al termine della riunione di Buenos Aires, secondo quanto riporta l'agenzia Bloomberg.Il G20 per la prima volta fa riferimento ai cripto asset: ''a un certo punto potrebbero avere implicazioni finanziarie''. E' quanto si legge nel comunicato finale del G20 dei ministri finanziari e dei governatori delle banche centrali. I cripto asset sollevano problemi sull'evasione fiscale e il riciclaggio di denaro. Gli scambi commerciali internazionali e gli investimenti sono importanti motori di crescita, produttivita', innovazione, creazione di posti di lavoro e sviluppo. Riconosciamo il bisogno di un ulteriore dialogo e azioni'' sugli scambi commerciali. Lo afferma il G20 nel comunicato finale diffuso al termine della riunione dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who