Coima, 1,5 miliardi per immobili Milano

Chiuso nuovo fondo. Catella tratta con Unicredit per Pavilion

(ANSA) - MILANO, 13 FEB - Coima Sgr, guidata da Manfredi Catella, ha completato la raccolta, superando i 650 milioni di euro, del Coima Opportunity Fund II, che con la leva finanziaria ha una capacità di investimento di 1,5 miliardi, 500 milioni dei quali già impiegati. Obiettivo è lo sviluppo immobiliare a Milano che, rispetto ad altre città, ha ancora spazi liberi come gli scali ferroviari e l'area Expo, dove anche Intesa Sanpaolo vuole insediarsi. I sottoscrittori del fondo, il più importante in Italia per dimensioni, sono al 90% esteri (fondi pensione e sovrani statunitensi e asiatici) con un impegno di 150 milioni ciascuno da parte dei cosiddetti 'cornerstone' i quali, al pari di Coima Res, la società del gruppo quotata finora senza troppa fortuna in Borsa, hanno la possibilità di coinvestire incrementando così la capacità totale di investimento. Negli spazi di Porta Nuova, dove Coima ha costruito la propria nuova sede, Catella punta ad acquisire il Pavilion da Unicredit: ''ci sono dialoghi in corso''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who