Cybersecurity, Thales compra Gemalto

Accordo raccomandato da entrambe società con ok Tesoro francese

Thales, il gruppo francese attivo nell'aerospazio, difesa e sicurezza, ha dato il via libera all'acquisizione per 4,8 miliardi di euro di Gemalto, azienda francese della sicurezza informatica che aveva appena rifiutato un'offerta da 4,3 miliardi da parte del suo rivale Atos definendola "opportunistica".

L'offerta, che crea un 'Big' francese della cybersecurity con i numeri per essere il terzo maggiore al mondo, è pari a a 51 euro per azione dividendi inclusi, con un premio del 57% rispetto al prezzo di chiusura dello scorso 8 dicembre.

L'accordo, raccomandato all'unanimità dai consigli di amministrazione di entrambe le società (nelle quali è azionista di peso il Tesoro francese), prevede una clausola di scioglimento nel caso in cui dovesse emergere un'offerta migliorativa di almeno il 9%.

Thales prevede di fondere il suo business nel settore digitale con Gemalto, una combinazione da cui prevede di generare 3,5 miliardi di euro di vendite collocandosi fra i tre maggiori player globali nella cybersecurity.

Il gruppo offerente si è anche impegnato a mantenere gli occupati di Gemalto almeno fino a fine 2019. A luglio Gemalto aveva dovuto pesantemente rivedere a ribasso le attese sui suoi utili, e rivelare una svalutazione di 420 milioni di euro.


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who