Fca: Fiom, timori per polo lusso Torino

Lettera a Chiamparino e sindaca, serve ruolo attivo istituzioni

(ANSA) - TORINO, 11 DIC - Nel polo del lusso Fca a Torino si producono meno auto e la cassa integrazione è in aumento. Lo denuncia la Fiom che ha scritto una lettera al presidente della Regione, Sergio Chiamparino e alla sindaca, Chiara Appendino per chiedere un incontro sulle prospettive del gruppo.
    Secondo i dati Fiom, la produzione mensile del Levante a Mirafiori è scesa da 3.377 unità dell'ultimo trimestre 2106 a 2.925 nel primo semestre 2017 e a 1.850 nell'ultimo trimestre. A Grugliasco, dove si fanno le Maserati 4 Porte e Ghibli, a fine anno la produzione sarà di 20.400 vetture a fronte delle 23.300 del 2016 e alle 36.000 del 2014, con un aumento della cassa integrazione da 48 giorni a 62. "Ci preoccupa - spiega il segretario generale della Fiom torinese, Federico Bellono - il fatto che da settembre 2018 a Mirafiori non saranno più disponibili ammortizzatori sociali. La situazione non sembra nell'immediato destinata a migliorare, non si sa nulla sul nuovo modello. E' necessario un ruolo attivo delle istituzioni locali".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie