Padoan: 'Debito sotto 130% pil in prossimi anni'

'Poi rapidamente sotto 120 se inflazione non fa brutti scherzi'

ROMA - "Nei prossimi anni più che azzardarmi a dare un numero preciso andremo a muoverci sotto il 130% di Pil, che è un numero elevato, è vero, ma da quel momento in poi potrebbe decelerare rapidamente sotto il 120". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, intervenendo al festival 'Economia come'. "Penso - ha aggiunto - che nei prossimi due anni vedremo una decisa discesa se l'inflazione non ci fa brutti scherzi e se il Pil continuerà a crescere nei termini che vediamo, almeno il 1,5%".

Delle dichiarazioni del vicepresidente alla Commissione Ue Jyrki Katainen "non mi è piaciuta l'esortazione al governo italiano a non mentire, questo è intollerabile. Il governo italiano dice le cose come stanno, possono essere gradevoli o sgradevoli". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, intervenendo al festival 'Economia come'

"L'aggiustamento strutturale di questa legge di bilancio è dell'ammontare condiviso con la Commissione al netto delle differenze di misurazione, quindi il governo italiano è tranquillo di essere in linea con quanto deciso". Lo ha dichiarato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, in merito alla lettera attesa dall'Ue che, ha detto, non è ancora arrivata: "Ne parleremo con gli uffici della commissione e vedremo di trovare una condivisione", ha aggiunto parlando al festival 'Economia come'

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who