Bankitalia:sofferenze -5,1% per cessioni

Riduzione a 173 miliardi per cessioni e cancellazioni crediti

Le sofferenze lorde delle banche italiane sono diminuite a luglio del 5,1% su base annua (erano cresciute del 4,4 per cento nel mese precedente) a quota 173 miliardi di euro contro i 192 miliardi di giugno. E' quanto informa la Banca d'Italia secondo cui quando si corregge per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari le sofferenze risultano cresciute del 10,3 per cento (come nel mese precedente). Le sofferenze nette sono calate a 65 miliardi contro i 71,2 di giugno.

SALGONO I PRESTITI A luglio i prestiti delle banche al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti dell'1,5% su base annua (1,2% in giugno). E' quanto informa la Banca d'Italia secondo cui i prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,7% (2,6% nel mese precedente), quelli alle società non finanziarie sono cresciuti dello 0,5% (erano rimasti stabili in giugno)
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who