Sempre meno italiani sui mezzi pubblici

Istat, nella capitale -6% nel 2015. In rialzo a Milano (+4,1%)

In Italia si riduce la quota di chi sceglie di spostarsi con i mezzi pubblici, bus o metro. A certificarlo è l'Istat che in settimana ha aggiornato i dati sulla "mobilità urbana" al 2015. "Dopo la debole ripresa del 2014, torna a calare la domanda di trasporto pubblico locale (Tpl) nei capoluoghi di provincia, pari a 186,8 passeggeri per abitante contro i 189,5 dell'anno precedente. La flessione è spiegata quasi interamente dalle forti variazioni di segno opposto registrate a Roma e Milano (-6 e +4,1% di passeggeri trasportati, rispettivamente)", spiega l'Istituto. Insomma sul calo complessivo pesa il ribasso registrato nella Capitale. Flessione solo parzialmente controbilanciata dal rialzo registrato nella città lombarda.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Ultima ora



Vai al sito: Who's Who