Padoan a Ue, manovra 2018 da 0,3 punti

L'effetto pratico:calano a 6 mld risorse per stop ad aumento Iva

(ANSA) - ROMA, 1 GIU - Un aggiustamento strutturale del deficit pari allo 0,3% nel 2018, contro lo 0,8% ora previsto, e la stabilizzazione del rapporto Debito Pil. E' l'indicazione contenuta in una lettera che il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha inviato alla Commissione Europea per comunicare, dopo le raccomandazioni inviate le scorse settimane, "la portata dell'aggiustamento ritenuto adeguato allo stato delle finanze pubbliche del nostro paese, anche alla luce dello sforzo di riforma che prosegue ininterrotto da alcuni anni".
    Padoan, con la lettera, si impegna ad una manovra da 5,1 miliardi, che rappresenta uno sconto di circa 9 miliardi rispetto ai 15,6 previsti per far calare il deficit. Unendo a questo l'effetto di trascinamento della ''manovrina'', sarebbero quindi sufficienti - secondo alcune valutazioni - 6 miliardi di interventi per evitare l'aumento dell'Iva, cioè per sterilizzare la clausole di salvaguardia ora previste per i conti 2018.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie