Vicenza, Atlante rileva azioni al minimo

'Azzerate' partecipazioni soci, intervento fino a 1,5 miliardi

(ANSA) - MILANO, 20 APR - Nell'ambito degli accordi raggiunti con Unicredit, il Fondo Atlante rileverà le azioni della Popolare di Vicenza non sottoscritte nell'ambito dell'aumento di capitale ad un prezzo "non superiore al minimo", cioè pari 0,1 euro ad azione. Su richiesta di Consob, Popolare Vicenza ha reso noto che Questio si impegna a sottoscrivere tutte le azioni della Banca che non siano state collocate sul mercato, e di farlo "ad un prezzo non superiore al minimo". La forchetta è tra un minimo di 0,10 e un massimo di 3 euro. Atlante si impegna a rilevare azioni fino a un massimo di 1,5 miliardi di euro.
    Questa opzione di fatto 'azzera' il valore delle partecipazioni degli attuali 119 mila soci della Popolare di Vicenza, che negli scorsi anni avevano sottoscritto azioni a 62,5 euro l'una e ora le vedono valorizzate a non più di 10 centesimi, con una perdita del 99,84% sul loro investimento. L'accordo UniCredit-Quaestio salta nel caso in cui da Consob non venisse confermata l'assenza di obbligo di Opa in capo ad Atlante.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who