Attivo metalmeccanici E-R, 1500 delegati

Con Landini e segretari Uilm e Fim in vista sciopero nazionale

(ANSA) - BOLOGNA, 29 MAR - Saranno oltre 1.500 i delegati di Fim, Fiom e Uilm dell'Emilia-Romagna che si incontreranno lunedì a Bologna per un attivo unitario, dopo circa otto anni di divisioni, in vista dello sciopero nazionale di quattro ore del 20 aprile sulla vertenza del rinnovo del contratto nazionale Federmeccanica-Assistal, che riguarda oltre 200mila lavoratori in regione e 1 milione e 600mila in Italia. Saranno presenti anche i vertici nazionali di categoria: Maurizio Landini per la Fiom, Marco Bentivogli per la Fim e Rocco Palombella per la Uilm.
    "Sarà un attivo unitario - ha detto Bruno Papignani, alla guida della Fiom della regione - e già questa è una novità importante, ma non bisogna nasconderci che non c'è una ritrovata unità, anche se credo che tutti pensiamo sia necessaria dopo il Jobs Act e le riforme del Governo". All'incontro si discuterà del contratto da rinnovare, su cui - secondo i sindacati - ci sono delle chiusure nette da parte di Federmeccanica, soprattutto sul tema del salario.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who