Campari lancia Opa su Grand Marnier a 8,05 euro

Obiettivo ritiro dalla Borsa di Parigi

 Campari ha raggiunto un accordo con la famiglia che controlla Societé des Produits Marnier Lapostolle (Spml), titolare del marchio Grand Marnier, per rilevarne il 17,19% e lanciare un'Opa ad un prezzo unitario di 8,05 euro per azione. Lo si legge in una nota in cui viene indicato un valore totale implicito di 684 milioni per il capitale, esclusa la vendita della proprietà immobiliare, ed un valore d'impresa implicito di 6532 milioni di euro. Obiettivo di Campari è il ritiro del titolo dalla Borsa di Parigi.

Premio oltre 60% in Opa Grand Marnier - Campari offre un premio del 60,4% sul valore di Spml, produttore del Grand Marnier, con l'Opa a 8.050 euro per azione che ha annunciato a seguito dell'accordo per rilevare il 17,19% del gruppo francese. All'immediato acquisto del pacchetto sui blocchi è seguito un accordo che prevede opzioni di acquisto e di vendita per l'acquisizione delle rimanenti quote in mano alla famiglia che controlla la 'maison' quotata alla Borsa di Parigi, pari al 26,6%, a partire dal 2021. Per facilitare la transazione manageriale, i membri della famiglia François de Gasperis e Stéphane Mariner Lapostolle resteranno rispettivamente presidente del 'directoire' e nel management team fino all'esercizio di tali opzioni. Campari si è inoltre impegnata a riconoscere un ulteriore corrispettivo agli attuali azionisti in caso di vendita di un immobile a Saint Jean Cap Ferrat, in Francia. Nel caso in cui l'Opa non portasse la quota di Campari oltre il 50,01% del controllo di Spml, la famiglia si è impegnata a cedere in anticipo la quota posseduta e ad abbandonare i diritti di voto doppio nella misura necessaria per consentire l'acquisizione di Campari. Qualora invece l'Opa portasse Campari sopra al 95%, il Gruppo italiano acquisterà il restante delle azioni sul mercato per revocare il titolo dal listino parigino. Parallelamente all'operazione Campari diventerà distributrice esclusiva dei prodotti Spml a partire dal prossimo 1 luglio per un periodo di 5 anni e mezzo, rinnovabile di ulteriori quinquenni. Commentando l'operazione, l'amministratore delegato di Campari ha sottolineato il valore di Grand Marnier, definito come una "indiscussa icona francese, con una ricca storia di 150 anni, per la quale abbiamo profondo rispetto".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who