Banche: Federcasse, no scure Basilea 4

Basilea 1 scritta in sole 35 pagine, Basilea 3 in 2500

(ANSA) - ROMA, 8 MAR - Federcasse teme l'arrivo di una 'Basilea 4' sul capitale delle banche che preveda un assorbimento patrimoniale per i titoli di Stato e che esageri nel rendere più stringenti i criteri di valutazione del credito deteriorato 'gelando' la timida ripresa e riducendo il credito bancario all'economia reale, specie alle Pmi. Nell'audizione al Senato, i vertici dell'associazione che raggruppa le Bcc sottolinea poi "come "Basilea 1" fosse scritta in 35 pagine, "Basilea 2" in 347 pagine, mentre per "Basilea 3" si è arrivati a 2.000 pagine più altre 2.500 di standard tecnici (sempre più complessi). Oltre agli oneri amministrativi "L'introduzione di una norma che imponga alle banche un assorbimento patrimoniale inversamente proporzionale al rating dello Stato emittente è una misura inaccettabile sotto il profilo sia politico sia di sostenibilità tecnica con imprevedibili ripercussioni anche sugli equilibri di finanza pubblica e sul rischio di una crescente dipendenza del bilancio dello Stato da soggetti esterni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who