Tariffe dell'acqua: boom per quelle locali, +8,5% in 2015

Con ticket (+2,8%). A livello nazionale poste al top + 12%

Le tariffe idriche nel 2015 hanno visto un aumento medio dell' 8,5% rispetto al 2014 mentre le prestazioni ambulatoriali sono cresciute del 2,8%. E' quanto risulta dall'Osservatorio "Prezzi e mercati" di Unioncamere.

    Secondo i dati dell'associazione guidata da Ivan Lo Bello, i prezzi dei servizi gestiti dagli enti locali sono saliti in media dell'1,8%. Tra le tariffe a controllo nazionale, il cui incremento medio è dell'1,4% (dal +1,8% del 2014), spiccano: le tariffe postali, aumentate del 12%, e le tariffe telefoniche (+4,1%).
   

Dalle tariffe postali cresciute del 12% nel 2015 alla riduzione di quelle per i rifiuti solidi urbani scese in media del 2,9%. Ecco l'andamento nel 2015 e nel 2014 delle principali tariffe sia a livello locale, sia a livello nazionale. L'elaborazione è di Unioncamere e REF Ricerche su dati Istat (IPCA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who