Debiti vecchia Carife per 467 milioni

Lo stato di insolvenza è presupposto per il fallimento

(ANSA) - FERRARA, 19 FEB - In cinque pagine i giudici del tribunale fallimentare di Ferrara (Giusberti, Ghedini e Porreca) hanno motivato la decisione di dichiarare lo stato di insolvenza della vecchia Carife, uno dei quattro istituti coinvolti dal decreto 'salvabanche'.
    Il testo integrale, pubblicato dal sito della Nuova Ferrara, indica che la vecchia Carife è insolvente perchè ha accumulato debiti per 467 milioni di euro, potendo contare su attivi pari a zero: una estrema sintesi della sentenza fornisce questa 'foto' della vecchia Cassa di Risparmio di Ferrara cosi come osservata dai giudici. Lo stato di insolvenza è presupposto per il fallimento.
    Come analizza la Nuova Ferrara, si tratta di un buco nero, con poche o nessuna possibilità di onorare i propri doveri nei confronti dei creditori, tra i quali ci sono gli obbligazionisti subordinati "congelati" nella procedura di liquidazione, per oltre 34 milioni di euro. Il tutto mentre la Nuova Carife procede regolarmente nella propria attività.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who