Borsa: male Europa e Milano (-2,5%)

Pesa crollo Atene (-6%), in Piazza Affari raffica sospensioni

(ANSA) - MILANO, 8 FEB - I mercati finanziari europei passano alla boa di metà giornata ancora in netto calo, con tensioni crescenti sui titoli di Stato spagnoli, italiani, portoghesi e soprattutto greci a fronte della Borsa di Atene che cede il 6%.
    Con cali generalizzati in tutti i settori, Madrid perde il 3%, Francoforte il 2,8%, Parigi il 2,6%, Milano il 2,5% con l'indice Ftse Mib, Londra prova a rimanere su un calo di due punti percentuali.
    In Piazza Affari il forte nervosismo porta a diverse sospensioni in asta di volatilità, che hanno coinvolto Poste, Bper, Mediobanca, e ora anche Unicredit e Intesa, oltre a Saipem ferma da tempo con un calo teorico del 21%. Molto male Mps (-7,3% a 0,54 euro), Fca (-7%) con Exor (-6,8%) e Ubi (-5,5%).
    Nessuno dei titoli principali del listino di Milano è in positivo, con Enel e Generali che sono i meno pesanti e segnano un calo inferiore al punto percentuale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who