Borsa: Milano incerta con Europa

Banche italiane oscillano, male Finmeccanica, crolla Saipem

(ANSA) - MILANO, 5 FEB - Borse europee incerte in avvio di giornata, con gli operatori in attesa soprattutto dei dati macroeconomici statunitensi del primo pomeriggio (bilancia commerciale, variazione salari e disoccupazione): Francoforte e Madrid scendono di mezzo punto percentuale, Londra, Parigi e Milano (Ftse Mib +0,1%) tentano di tenere la parità.
    Male Finmeccanica che cede il 3% a 9,9 euro dopo che la Procura di Milano ha acceso un faro sull'opa lanciata da Hitachi su Ansaldo Sts, che da parte sua resta a 9,94 euro marginalmente sopra il prezzo di 9,899 a cui la Consob ha rettificato l'offerta dei giapponesi.
    Tra le banche deboli Banco popolare e Bpm che cedono entrambe l'1,7%, con Generali tra i finanziari in ribasso del'1,2%. In calo di circa mezzo punto percentuale Unicredit, sono ora al rialzo Intesa (+1,6%) e Mps (+1,5%), con Mediolanum che corre del 3,5%. Negli altri settori accelera ancora Cnh (+5%), in asta di volatilità Saipem (in calo teorico del 9%) e i diritti sull'aumento di capitale (-40% teorico).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who