Borsa: Milano -0,56%, occhi su banche

Pesanti Mps, Bpm, male Fca, corrono diritti e azioni Saipem

(ANSA) - MILANO, 28 GEN - Banche sempre sotto la lente del mercato dopo l'accordo tra Italia e Bruxelles sulla bad bank light per la gestione dell'enorme massa di sofferenze che pesa sui bilanci degli istituti di credito italiano. A Piazza Affari che si muove nell'incertezza e passa in calo (Ftse Mib -0,56% a 18.736 punti) resta sotto pressione Mps (-4,08%) con il consiglio in corso in attesa della diffusione dei conti 2015.
    Rocca Salimbeni resta poi al centro delle dossier sul risiko bancario. L'istituto senese potrebbe, in qualche modo, rientrare nella partita delle popolari e nelle nozze possibili tra Bpm (-3,23%) e Ubi (-2,12%). Vendite anche sulla Bper (-1,86%) che guarda invece alla Valtellina. Di contro viaggia in positivo il Banco Popolare (+0,97%) che sembra più lontano da un matrimonio con la Banca Popolare di Milano. Deboli le big Intesa (-0,45%) e Unicredit (-0,85%). Tra gli altri titoli male Fca (-3,45%) mentre prosegue la corso di Saipem: sia della azioni (+3,18%) sia dei diritti (+4,48%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who