Sia offre 1 miliardo per Vocalink

Ipotesi operazione al 70% in carta e 30% cash

(ANSA) - MILANO, 27 GEN - L'italiana Sia si avvicina a rilevare il competitor britannico VocaLink. Secondo quanto apprende l'ANSA, la società specializzata nei servizi di pagamento digitali, controllata dal Fondo Strategico italiano della Cassa depositi e prestiti (al 49%), avrebbe messo sul piatto un miliardo di euro per rilevare il gruppo Uk che fattura circa 250 milioni . Il 70% dell'offerta verrebbe corrisposto in carta (scambio di azioni) e la restante parte in cash. Sia, interpellata, non commenta.
    La trattativa, viene spiegato, è entrata nel vivo in queste settimane e se portata a termine darebbe vita ad uno dei principali colossi del settore dei pagamenti digitali dal valore di oltre 2,6 miliardi. Sia opera già in 40 Paesi e nel 2014 ha registrato ricavi per 426 milioni. I soci, oltre al Fsi, sono F2i (17%), il fondo Orizzonte (8,6%), Intesa Sanpaolo e Unicredit col 3% circa ciascuna. VocaLink invece è controllata da un pool di 18 banche tra cui Barclays, Royal Bank of Scotland, Lloyds, Hsbc e Santander.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who