Fisco: via micro-tasse 'antipatiche', Mef avvia studio

Obiettivo semplificazione. Nel mirino passaporti e cerini

Il ministero dell'Economia ha avviato una prima analisi sulle tasse ''antipatiche'', che fruttano poco gettito e richiedono invece adempimenti fastidiosi. Al momento si è in una fase di studio, per analizzare i diversi balzelli, ma la scelta dei tributi da cancellare è ancora lontana. E' quanto si apprende in ambienti del Mef. Della tassa per il rilascio del Passaporto e di quella sui diplomi universitari aveva erano stata oggi indicate dal vice ministro alla Finanze, Luigi Casero che in una intervista a Repubblica aveva parlato di 10 tasse da cancellare. Al momento non ci sono scelte fatte e un provvedimento sarebbe ancora al di la da venire, ma il progetto si inserisce in un processo di semplificazione del sistema. Così, dall'accisa applicata sull'importazione dei fiammiferi al prelievo sui contratti dei telefonini, nel mirino potrebbero finire anche molti altri tributi che fruttano cifre piccolissime ed hanno un costo non solo per il contribuente ma anche per la gestione da parte delle Finanze, tanto che vengono definite tasse antipatiche

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who