Mps: nuova cartolarizzazione per 1,6 mld

Operazione chiusa con successo nonostante volatilità Borsa

Mps ha perfezionato una nuova cartolarizzazione di crediti per 1,6 miliardi di euro. Lo annuncia la Banca spiegando che l'operazione si è chiusa "con successo nonostante la forte volatilità del mercato azionario in questi giorni". Il collocamento della 'tranche senior' da 761 milioni è stato curato da Banca Imi, Hsbc e Unicredit, in qualità di 'joint lead managers and book runners' mentre Banca Montepaschi ha svolto ruolo di 'sole arranger'.

L'operazione ha avuto per oggetto un portafoglio di crediti derivanti da contratti di leasing 'performing' prevalentemente a favore di Pmi che è stato trasferito da Mps Leasing & Factoring (gruppo Montepaschi) alla società veicolo Siena Lease 2016-2, che per finanziare l'acquisto del portafoglio ha emesso 4 serie di titoli (Senior, Mezzanine e Junior). La tranche senior A, destinata ad investitori istituzionali qualificati e ad intermediari finanziari, ha ricevuto ordini per oltre 1,1 miliardi di euro, provenienti da 20 investitori, a fronte di 761,3 milioni di euro in titoli disponibili per il collocamento, con una eccedenza di prenotazioni di oltre il 40%. I titoli di Classe B, C e D sono stati invece sottoscritti da chi li ha originati. Secondo il Gruppo, "il successo dell'operazione è particolarmente significativo in quanto conferma la fiducia degli investitori istituzionali nella solidità del Gruppo Montepaschi e della sua controllata, l'appetibilità dei suoi attivi e la capacità di utilizzo di fonti alternative di funding, in coerenza con le strategie europee di creazione di un mercato Abs a beneficio degli impieghi per le Pmi". Gli investitori che hanno aderito all'offerta provengono da Germania (46%), Regno Unito ed Irlanda (35%), Francia (6%) e Italia (6%). I titoli di Classe A sono stati sottoscritti da Fund Managers (44%), banche centrali e istituzioni pubbliche (38%) e da banche (17%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who