Fiere di Parma: ricavi 2015 a 32 milioni

Presidente Auricchio, pronti a sviluppo internazionale

(ANSA) - MILANO, 14 GEN - Ricavi per 32 milioni e un un margine operativo lordo (Ebitda) di quasi 5 milioni. Questi i conti di Fiere di Parma che alla luce dei risultati positivi ha aggiornato al 2020 alcune linee direttrice del piano industriale.
    "Le over-performance di tutti i principali prodotti e il significativo contenimento dei costi di struttura, consegnano di fatto ai nostri azionisti una società definitivamente rilanciata e ormai pronta ad un nuovo ciclo di sviluppo internazionale", grazie anche all'accordo in essere coi tedeschi di Koelnmesse per creare una piattaforma in grado di portare a Parma e nel mondo i leader italiani ed europei del food processing and packaging, ha commentato il presidente Gian Domenico Auricchio.
    Il polo fieristico ha registrato inoltre una significativa solidità patrimoniale e finanziaria, cui ha contribuito la realizzazione del padiglione di Expo 'Cibus è Italia' - realizzato insieme a Federalimentare - che ha generato ricavi per oltre 14 milioni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who