Petrolio: Citigroup, in vista 20 dollari

Morse, -30% costi greggio da estrazione acque profonde

(ANSA) - ROMA, 12 GEN - Il mondo rischia di dover fare i conti con un prezzo del petrolio a 20 dollari al barile, di fronte a un "balzo della produzione" dovuto anche all'estrazione da acque profonde. Lo dice Ed Morse, capo degli analisti per le materie prime di Citigroup, che a dicembre aveva previsto che il greggio Wti, potesse scendere sotto i 30 dollari. Secondo Morse, dopo un taglio dei costi del 30% dovuti allo 'shale', ora è in arrivo una riduzione di pari entità dovuta proprio all'estrazione dalle profondità oceaniche.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who