Camere commercio, 'in mille a rischio'

Cgil-Cisl-Uil pubblico impiego 'Ci opporremo con ogni mezzo'

(ANSA) - ROMA, 12 GEN - Le categorie del pubblico impiego di Cgil, Cisl e Uil definiscono "inaccettabile" l'ipotesi di un taglio agli organici delle Camere di Commercio, sottolineando come con una sforbiciata del 15% si ritroverebbero "a rischio in mille", visto che il personale alle dirette dipendenze del sistema camerale è di circa 7 mila persone. Nel caso il decreto sulle Camere di Commercio, attuativo della riforma Madia e atteso in Cdm venerdì, dovesse contenere la riduzione "ci opporremo con tutti i mezzi", evidenziano Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl in una nota.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who