Cina:svaluta ancora, Borsa chiusa per ko

Decisione Pechino dopo crollo 7% listini, critici investitori

(ANSA) - ROMA, 7 GEN - La nuova svalutazione della banca centrale cinese dello yuan (-0,5%) manda al tappeto i mercati azionari del paese che, dopo solo una mezz'ora di contrattazione questa notte, sono stati sospesi quando cedevano oltre il 7% e quindi chiusi per l'intera giornata. Una mossa che ha provocato le critiche di molti analisti e investitori secondo i quali le autorità di Pechino avrebbero perso il controllo della situazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who