Antitrust: Poste apra a concorrenti tlc

Autorità dispone l'obbligo dopo ricorso di H3G

(ANSA) - ROMA, 4 GEN - D'ora in poi non solo Poste Mobile, ma tutti gli operatori di telefonia potranno usufruire della rete di Poste per commercializzare dei prodotti. Lo stabilisce l'Antitrust, che si è mossa dopo una denuncia di H3G, a cui Poste aveva negato "l'accesso ai beni e servizi di cui ha la disponibilità esclusiva in relazione alla gestione del servizio universale a condizioni equivalenti a quelle offerte a Poste Mobile". Poste dovrà pertanto "astenersi in futuro" da comportamenti analoghi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who